nei dintorni

Parco Archeologico di Paestum

Posted by: info@agenziawebpromo.com
Category: nei dintorni

Paestum costituisce il più suggestivo complesso architettonico della Magna Grecia con i suoi tre templi dorici magnificamente conservati (Tempio di Nettuno, la Basilica, Tempio di Cerere), l’imponente cinta muraria, il sacello ipogeico, contenente preziosissimi vasi bronzei e i resti di altri edifici e santuari minori.

La città, inizialmente chiamata Poseidonia, perché dedicata a Poseidone o Nettuno sarebbe stata fondata intorno al 600 a.C.  da navigatori greci. Tra il 400 e il 273 a.C fu occupata dalla popolazione italica dei lucani, che ne contrassero il nome greco in Paistom e sotto i quali visse un periodo di prosperità e raggiunse la massima espansione territoriale. Nel 273 i romani vi stabilirono una propria colonia, cambiando il nome della città con quello attuale di Paestum.

Durante il periodo romano le attività economiche e culturali fiorirono nuovamente: sorsero nuovi edifici pubblici, come l’anfiteatro, il foro e il ginnasio, che contribuirono a donare alla città quell’aspetto che gli scavi hanno riportato alla luce. Paestum fu abitata fino all’alto medioevo e abbandonata poi  a causa delle incursioni saracene e di un’epidemia di malaria dovuta all’estendersi delle paludi.

Lascia un commento